Europa: Nuove proposte di Autorizzazione per 7 sostanze

Il processo di Autorizzazione

Nuove proposte di Autorizzazione per 7 sostanze. Scopri di piùL’obiettivo del processo di Autorizzazione REACH consiste nell’assicurarsi che i rischi connessi all’utilizzo di sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) siano adeguatamente controllati e che, laddove tecnologicamente ed economicamente possibile, il loro utilizzo sia progressivamente dismesso in favore di adeguate alternative.

ECHA può infatti proporre l’inclusione di una o più sostante nell’Allegato XIV del Reg. REACH direttamente alla Commissione Europea, che insieme al Parlamento Europeo e gli Stati Membri è tenuta a prendere una decisione a riguardo.

Per ciascuna sostanza inclusa nell’Allegato XIV, e quindi soggetta a procedura di Autorizzazione, secondo quanto disposto nel Titolo VII e negli Articoli da 55 a 66 del Regolamento REACH, sono fissate le disposizioni transitorie che prevedono due date:

  • la data di scadenza a partire dalla quale l'immissione sul mercato e l'uso della sostanza sono vietati, salvo specifica Autorizzazione (art. 58.1 lettera c), punto i) del REACH);
  • la data entro cui devono pervenire le domande per l’Autorizzazione della sostanza per un determinato uso (art. 58.1 lettera c), punto ii) del REACH).

Le sostanze oggetto delle nuove proposte

Nello specifico, le seguenti sostanze sono oggetto delle nuove proposte:

  • Ottametilciclotetrasilossano (D4) (EC 209-136-7)
  • Decametilciclopentasilossano (D5) (EC 208-764-9);
  • Dodecametilcicloesasilossano (D6) (EC 208-762-8)
  • Terfenile, idrogenato (EC 262-967-7)
  • Dicicloesilftalato (DCHP) (EC 201-545-9)
  • Octoborato di disodio (EC 234-541-0)
  • 1,2-anidride dell'acido benzen- 1,2,4-tricarbossilico (EC 209-008-0)

Per maggiori informazioni siete pregati di visitare i link seguenti:

Subscribe-EHS-newsletter_IT

Temi: Regulatory Conformità GHS Blogs Environmental Health & Safety